...
/

8 consigli fondamentali su come ritagliare le tue foto per ottenere composizioni più interessanti

prima dopo
prima dopo
Ritagliare le tue foto, perché?

Ritagliare le tue foto è ciò che può rappresentare la differenza tra inquadratura e composizione.
Questo perché inquadrare è l’azione di scattare la foto stessa, passaggio sicuramente fondamentale, ma mai ultimo nel processo realizzativo di una buona foto.

La ciliegina sulla torta è rappresentata dalla composizione, atto in cui quanto abbiamo fotografato viene evidenziato tramite la composizione.

Quest’ultima è un’arte con regole precise che derivano dal mondo artistico della pittura e sono una delle “poche” cose che ancora l’elettronica e le intelligenze artificiali non riescono a fare come un umano.
Quali sono le regole della composizione e del ritaglio delle foto? 

Accortezze che possono davvero la differenza nel risultato finale

Ma quali sono le regole della composizione? Quali sono le accortezze a cui fare attenzione? Scopri 8 trucchi per ritagliare le tue foto che possono fare davvero la differenza nella resa del soggetto finale.

Anche le foto migliori possono essere rovinate se non vengono ritagliate correttamente. È facile lasciarsi trasportare dal ritaglio poiché puoi portare via sempre di più quella che potrebbe sembrare una parte inutile dell’immagine. Questo può portare rapidamente a ritagliare troppo. Oppure può accadere il contrario se sei preoccupato di portare via troppo. Che tu ci creda o no, a volte anche i professionisti hanno bisogno di consigli per ritagliare meglio le loro foto. Ecco quindi 8 suggerimenti per ritagliare meglio le tue foto in modo da evitare di commettere errori.

8 consigli fondamentali per ritagliare le tue foto

 
#1 Racconta la storia dello scatto nella sua interezza

Se immortali un momento o un’azione non fare mai l’errore di ritagliare qualcosa che è parte fondamentale della stessa.

Il contesto della foto, l’azione, deve rimanere completamente intuibile anche dopo l’operazione di ritaglio.

#2 O tutto o niente

Si tratta quasi di un prolungamento o estensione del punto precedente, tra le regole base del come ritagliare la tua foto c’è anche quella di rimuovere quegli oggetti o particolari presenti in maniera parziale. A meno che il tuo intento non sia proprio quello di creare una “fotobomb”, ricorda sempre la regola primaria del design “less is more”.

#3 L’altezza giusta

Nel ritaglio di un soggetto dovresti curare molto anche il punto di vista dell’osservatore. Essenziale quindi ritagliare in modo che a una distanza “standard” di visione della foto tutto sia visibile in maniera armonica. Il soggetto inquadrato deve quindi della dimensione giusta all’interno dello sfondo e posto nell’area corretta di visione della stessa. Non dimenticare un’altra regola essenziale del design, quella della corretta gestione degli spazi vuoti.

#4 Non sempre il ritaglio deve “centralizzare”

Mettere il soggetto all’interno della foto non necessariamente è l’impostazione migliore possibile per la stessa. Ritorniamo quindi alla regola dei terzi illustrata in precedenza e al fatto che un ritaglio in cui il soggetto principale non è la figura centrale può essere davvero un’azione che trasforma ed evidenzia la tua foto.

#5 Tagliare sì, ma con cognizione

Non creare mai un ritaglio che dia un effetto mozzato. Non ritagliare dita, orecchie o la punta del naso nelle foto di profilo. Se devi ritagliare le gambe e le braccia del soggetto cerca di farlo in maniera naturale, evitando che il taglio sia proprio in corrispondenza di estremità o giunture.

#6 Tranquillo, gli errori li puoi tagliare via

La composizione della foto ha tra i tanti vantaggi e prerogative la possibilità di correggere gli errori in fase di scatto.
Se in quella fase ti è scappato qualcosa, o al contrario è rimasto dentro allo scatto, niente di meglio di rimuoverlo ora.

#7 Ritaglia “in serie”

Se il tuo scatto fa parte di una serie, una collezione o un album fotografico, cerca se possibile di applicare le stesse regole di ritaglio per tutti gli scatti. Così come lo scatto è realizzato su un set “coerente”, la stessa cosa deve avvenire anche per la composizione.

#8 Non è solo questione di angoli

Solo perché la maggioranza delle foto è quadrata o orizzontale, non vuol dire che la stessa cosa deve avvenire proprio per ogni ritaglio. Un determinato ritratto potrebbe essere evidenziato da una forma ovale o rotonda, un formato che non dovresti farti troppi problemi a utilizzare, quando è necessario.

8 consigli fondamentali per ritagliare le tue foto, per concludere

Non solo un correttivo, l’azione del ritaglio e della composizione, se ben padroneggiata può essere anche un sistema per dare maggiore qualità e valore alla foto stessa. Da questo punto di vista la “postproduzione” in digitale è poi ideale, perché permette di sperimentare e tornare sui propri passi senza alcun tipo di problema.
Non farti quindi particolari problemi nello sperimentare le varie tecniche di ritaglio, potresti essere piacevolmente sorpreso dal risultato ottenuto.

Vuoi provare i nostri servizi di fotoritocco professionale sulle tue foto? Contattaci

prima dopo
Torna in alto

Compila il form e carica max 5 immagini per ottenere un preventivo personalizzato

Fai una prova 100% gratis

Seraphinite AcceleratorOptimized by Seraphinite Accelerator
Turns on site high speed to be attractive for people and search engines.